Home / Band Emergenti / The Sticky Fingers Ltd.: La Forza del Rock… L’Anima del Blues

The Sticky Fingers Ltd.: La Forza del Rock… L’Anima del Blues

Gli “The Sticky Fingers Ltd.”, sono una rock band formatasi a Vignola (Modena), nel 1996, ideata dal chitarrista Lorenzo Mocali. Inizialmente conosciuti con il nome Sticky Fingers, la band proponeva sonorità settantiane fortemente influenzate da band del calibro di The Rolling Stones, Faces, Humble Pie, Beatles, Cream e Lynyrd Skynyrd.
Il loro sound, presentava caratteristiche ibride di blues, hard rock e psychedelic rock, una miscela sonora che nelle performance live del gruppo dava modo di vedere una band ben amalgamata ed un’esecuzione di rock e blues di stampo classico con lunghe jam che hanno fatto guadagnare alla band una buona reputazione.
Gli Sticky Fingers, hanno suonato in tutta l’Emilia Romagna e nel Nord Italia, anche in alcune tappe prestigiose.
Dopo alcuni demo autoprodotti (contenenti brani rivisitati degli anni ’70 e alcuni originali), la band si è presa una pausa ed i musicisti sono stati coinvolti in altri progetti musicali.

Nel 2013, il gruppo subì alcuni cambi di line-up e cambiò nome in “The Sticky Fingers Ltd.”.
La nuova line-up, diventa così composta da: Lorenzo Mocali (chitarra e voce), Flash (batterista in forze alla band dal 1999) e dalle new-entries Jaypee (basso) e Inch (chitarra).

Il suono è ora più oriented-rock, con chitarre ringhiose e un groove assassino dato dalla sezione ritmica, un suono compatto e denso che porta alla composizione di nuovi brani. Il gruppo, decide così, durante l’inverno del 2013 e la primavera del 2014, di dar vita a questi nuovi brani in sala di registrazione.

In agosto trovano un partner perfetto in logic(il)logic Records con cui firmano un contratto discografico.

The Sticky Fingers LtdNasce così l’album d’esordio dal titolo omonimo: “The Sticky Fingers Ltd.” (in uscita il 28 ottobre).
Già dall’opener “(Do You Feel My) Sticky Fingers”, è possibile apprezzare l’energia che la band infonde nel suo sound. Nonostante il cambio di stile rispetto agli esordi, gli echi Rock-blues dal gusto Southern-rock (Lynyrd Skynyrd), sono ancora facilmente udibili e questo è un punto a favore.
Sonorità che proseguono nella seconda traccia dell’album “Sweet Delight”, dove trovano posto anche spunti hard-rock do scuola settantiana che riportano alla mente i grandi gruppi dell’epoca (non sto ad elencarli perché qualunque amante del rock che si rispetti lì conosce e li ha ascoltati più volte.).
Decisamente degni di nota sono gli assoli di chitarra che accompagnano verso la chiusura del brano.
Un gusto decisamente più blueseggiante con un occhio attento alla melodia, senza però perdere in energia, lo ritroviamo nel terzo (“Rain Keeps Fallin’”) quarto (“In The Night”) e quinto (“Jailhouse Tonight”) brano del disco.
Con la sesta traccia “You’re Wrong”, ritorniamo ad essere avvolti dalle atmosfere più oriented-rock che caratterizzano lo spostamento stilistico della band. Una canzone dall’ottimo groove, con un solido lavoro ritmico e chitarristico.
Più tagliente musicalmente, quasi Hard & Heavy, è la veste con cui si presenta “Take Me Home”, traccia numero sette del disco nella sua parte introduttiva, per poi passare su livelli più melodici nella parte iniziale, convergendo nuovamente in paesaggi musicali più duri e graffianti. Un’alternanza di pesantezza e melodia che regala al brano un gusto particolare, piacevole da ascoltare.
Chitarre ruggenti, groove assassino, echi hard-rock nell’ottava tracciaSerial Killerdove il cantato ricorda Alice Cooper (epoca “Trash”).
Con la nona canzone “Standing On The Ruins Of Your Life”, la band, esplora suoni di scuola ottantiana, fatti di suoni ariosi, momenti elettrici e cori ben azzeccati che ricordano gruppi comeScorpions, Whitesnake, alcuni lavori di Guns & Roses e anche i Bon Jovi degli esordi.
Chiude questo disco d’esordio “It Ain’t Over” dove il sound multisfaccetato a firma “The Sticky Fingers Ltd.”, entra in una dimensione acustica, più intima, con l’inserimento di una voce femminile in contro-canto e soluzioni chitarristiche più ricercate.

Tracklist:
(Do You Feel My) Sticky Fingers
Sweet Delight
Rain Keeps Fallin’
In The Night
Jailhouse Tonight
You’re Wrong
Take Me Home
Serial Killer
Standing On The Ruins Of Your Life
It Ain’t Over

Line-Up:
Lorenz – Chitarra e Voce
Inch – Chitarra
Jaypee – Basso
Flash – Batteria

Special guest:
Laura Mocali: voce in “It Ain’t Over
Lf: ebow-guitars in “It Ain’t Over

Per maggiori informazioni visitate la loro pagina Facebook.

Commenti

Commenti

About Daniele Vasco

Daniele Vasco
È possibile contattarlo al seguente indirizzo email: daniele@we-rock.info