7
Giudizio Complessivo "Buono"

Quello che stiamo per presentarvi su queste pagine è un nuovo progetto nato dalla mente del catanese Eracle Amantia. Un progetto musicale nato da quasi un anno chiamato Oracleone-man-band Black Metal. Il primo lavoro a firma Oracle vede la luce nel Settembre 2017: “Ante Somnum“; un EP particolare che una ampia varietà di suoni e strutture sperimentali. “Ante Somnum” comprende tre tracce ed una (la prima) interamente strumentale; EP che viene però ritenuto dallo stesso autore come molto immaturo dove le registrazioni della voce sono pessime e i suoni ancora acerbi. Dopo aver rilasciato questo primo lavoro, Eracle decide di fare delle nuovi versioni dei brani contenuti e di produrre tre nuove tracce per poi rilasciare un album che viene rilasciato a Dicembre dal titolo “Primum Somnum“. Tutte e quattro le tracce sono state revisionate sia nei suoni che nelle parti vocali, compresa la traccia strumentale rifatta da zero. Pochi giorni dopo la release di questo album il Nostro crea un pezzo da rilasciare il giorno di Natale: “Christmas Plagues“. Questo sarà il primo pezzo dell’ultimo lavoro, l’EP “Noctis” rilasciato il 17 Gennaio su Soundcloud. Questo pezzo, insieme ad altri due (“Megera” e “Medium Noctis“), ha sonorità già più evolute rispetto al lavoro precedente, suoni definiti e completi e le strutture sono del tutto nuove. Parallelamente al proseguimento di questo progetto solista, Eracle entra a far parte di un gruppo Black Metal / Hardcore in procinto di pubblicare il primo album.

Primum Somnum” è un album che trascina in scenari occulti nel quali si fondono diversi elementi che vanno dal Black al Dark all’Ambient snodandosi attraverso sette tracce che possiedono una vena atmosferica e a tratti orrorifica che riporta alla mente gruppi come i Goblin per l’approccio alla base delle tracce, echi che si percepiscono maggiormente nella parte strumentale di  “Satan Is Jealous“, opener del disco. Vocalmente anche se non mancano grinta e graffio e le vocals sono aggressive al punto giusto è ancora acerbo e c’è ancora qualcosa da sistemare ma il livello di composizione è di buona fattura. Si sente un moto ripetitivo all’interno di ogni singolo pezzo che viene costruito con la stessa impronta, prima parte solo strumentale e inserimento della voce solo nella parte finale. Proseguendo attraverso le tracce risulta sempre più evidente come il Black Metal resti nelle retrovie e interessi voce e riffs mentre il resto dei temi portanti gioca più su un Rock anni ’70 sperimentale vagamente progressivo e acido che incrementano le tinte oscure del disco. Questo almeno per la prima parte del disco, a partire da “Neverending Lies“, quinta traccia, l’impronta cambia lievemente e le caratteristiche Black che compongono il background di Oracle emergono maggiormente senza però tralasciare la vena compositiva dedita alla sperimentazione della mente che ha partorito il progetto.

Un debutto di buon livello dove però, almeno a livello vocale, necessità di una sistemata per quanto riguarda l’inserimento delle parti cantate all’interno dell’arrangiamento che “stonano” con la pulizia globale dei suoni nei quali si distinguono perfettamente tutti gli strumenti coinvolti.

TRACKLIST:

  1. Satan Is Jealous
  2. Death Bet
  3. Amissa Anima Mea
  4. Ante Somnum
  5. Neverending Lies
  6. Elephant
  7. Cremisi

LINE-UP:

Eracle – All Instruments

WEB:

Facebook

YouTube

Bandcamp

 

 

Commenti

Commenti