Kurt Cobain: l’ultimo eroe del Rock

Il 5 aprile del 1994 Cobain si sparava un colpo di fucile. Nel ventesimo anniversario della morte, vogliamo rendere omaggio al suo talento inarrivabile, alla forza delle sue canzoni e a una difficile eredità.

Sono trascorsi vent’anni dal violento atto d’addio di Kurt Cobain, l’angelo biondo dei Nirvana. Si suicidò sparandosi un colpo di fucile il 5 aprile del 1994, aveva solo 27 anni ma già la sua musica, le sue canzoni, i suoi versi avevano conquistato il mondo, un’intera generazione di giovani refrattari al conformismo che in lui e in tutto quanto lui produceva trovavano identificazione e conforto. Per tutti quelli che scelsero la sua voce come colonna sonora, i dischi dei Nirvana fotografano un momento fulminante, drammatico, irripetibile; un messaggio che, partito da Seattle, è andato ben oltre la grunge generation. L’influenza di “Nevermind”, l’album caposaldo del grunge del 1991, è andata ben oltre i trenta milioni di copie vendute fino al ’92.

Ecco una galleria di immagini dedicata al defunto leader dei Nirvana, l’ultimo rivoluzionario del rock.

 

Commenti

Commenti

About Redazione

Redazione
Classe 1980, da sempre amante della buona Musica, musicalmente è cresciuto ascoltando il Rock italiano prima (galeotti furono i Litfiba) e il Dark/Gothic Metal dopo, per finire all'Indie e al Rock classico. Animo ribelle e Rock, si “droga” di Musica e non rifiuta mai una birra. È possibile contattarlo a questo indirizzo email: nino@we-rock.info