Quando i cantanti del passato avevano l’età di quelli di oggi: un confronto impietoso

Dove è andata a finire la musica italiana? E che ne sarà in futuro? I cantanti del passato hanno scritto canzoni rimaste nell’immaginario collettivo per la loro potenza poetica. Ma che rimarrà domani degli “artisti” che oggi diventano star scrivendo testi “esageratamente semplici”?
Abbiamo voluto lanciare una sfida: cinque testa a testa fra un grande del passato e un “big” del presente, in canzoni scritte alla stessa età.
Chi ne uscirà vincitore? A voi il verdetto.

Primavera Di Praga (Francesco Guccini) vs Sono Già Solo (Modà)

Hotel Supramonte (Fabrizio De Andrè) vs Non Voglio Essere Un Fenomeno (Gianluca Grignani)

Festival (Francesco De Gregori) vs Generazione Boh (Fedez)

La Cura (Franco Battiato) vs Ti Penso Raramente (Biagio Antonacci)

Mi Ritorni In Mente (Lucio Battisti) vs Svegliarsi La Mattina (Zero Assoluto)

Commenti

Commenti

About Redazione

Redazione
Classe 1980, da sempre amante della buona Musica, musicalmente è cresciuto ascoltando il Rock italiano prima (galeotti furono i Litfiba) e il Dark/Gothic Metal dopo, per finire all'Indie e al Rock classico. Animo ribelle e Rock, si “droga” di Musica e non rifiuta mai una birra. È possibile contattarlo a questo indirizzo email: nino@we-rock.info

Lascia un commento