De La Muerte: Tequila & Rock ‘n’ Roll

I De La Muerte, sono un gruppo moderno e aggressivo di musica hard ‘n’ heavy affascinato dal culto messicano di “Nuestra Señora de la Santa Muerte”, che ha ispirato ciascuna delle 10 “storie maledette” contenute nel loro innovativo album di debutto.
La band è stata formata da alcuni dei musicisti più esperti, e tecnicamente abili, della scena italiana con il desiderio di mescolare Heavy Metal e Hard Rock con alcune sfumature di Progressive e un sapore “Southern”.
DeLaMuerte CoverL’album d’esordio e dal titolo omonimo “De la Muerte” è stato registrato da Simone Mularoni (DGM) e Simone Bertozzi (Mnemic) ai Domination Studio a San Marino, Italia.
Il disco è stato prodotto, mixato e masterizzato da Simone Mularoni.
De La Muerte” è composto da, come abbiamo scritto prima, 10 tracce.
Apertura dall’aria funerea e solenne con tanto di campane e vento ‘gelido’ in sottofondo per la title-track “Tequila Funeral”. Un brano dalla veste sulfurea e dal groove vicino al doom-metal. L’intro perfetta per il secondo brano del disco “Fallen Angel”. Un pezzo immediato e diretto, pure hard ‘n’ heavy. Lo stile compositivo del gruppo diventa immediatamente chiaro, tra chitarre affilate, ritmica potente, piglio vocale graffiato, ruvido, “cattivo” e con rimandi al cantato tipico di scuola Power-Metal.
Uno stile musicale che si ripresenta anche nella terza traccia in scaletta “Silver Bullet”. Dove le linee vocali, esplorano territori di stampo hard ‘n’ roll di scuola ottantiana, con echi metal più moderni e momenti dove la voce e i cori si avvicinano quasi al cantato operistico (!). I suoni si fanno più aggressivi rispetto al brano precedente.
Con “Desaparecido” e “Die ‘N’ Roll”, l’immediatezza musicale, si fa ancora più diretta e d’impatto. L’impressione che colpisce subito l’ascoltatore, con questi due brani, è quella di trovarsi di fronte ad un disco uscito dagli anni ’80, con echi “Southern” aggressivi, con sonorità attuali.
La sesta canzone dell’album “I’m Not A Legend”, abbassa lievemente l’aggressività dei suoni, portando il brano verso un rock-melodico dal carattere deciso nella prima parte, virando verso lidi hard-rock nella seconda parte. Le linee vocali rimangono in territori canori di scuola Power-Metal.
Secret Witness”, settimo pezzo in scaletta. Un pezzo carico ed energico, con echi di N.W.O.B.H.M. e Thrash-Metal di gran carattere. Interessante la variante da Power-Ballad nella parte centrale del brano.
L’ottava canzone “Malagueña Salerosa”, riporta l’ascoltatore alle sonorità dell’inizio del disco, per un brano che oltre al titolo presenta anche la parte cantata in lingua spagnola. Un brano che ricorda gli Heroes di Entre Dos Tierras, però più cattivi.
Ci avviciniamo alla chiusura con “I’m Alive”. Un brano diretto e rapido che non fa prigionieri. Riff taglienti, ritmica possente e decisa, voce imperante ed epica con accenni Death-Metal, assoli elettrizzanti.
La chiusura è affidata alla traccia “Sorrow”. Intro lenta, cadenzata e solenne, voce graffiata e roca. Un pezzo che si sviluppa secondo lo stile a cui la band ha affidato la propria proposta musicale, uno stile hard ‘n’ heavy dal groove moderno e aggressivo, fatta di intermezzi più rallentati e cadenzati, con echi epici e Power-Metal, che in quest’ultimo brano danno sfogo in maniera completa, per una chiusura perfetta per questo loro album d’esordio.

De La MuerteTRACKLIST:
Tequila Funeral
Fallen Angel
Silver Bullet
Desaparecido
Die ‘N’ Roll
I’m Not A Legend
Secret Witness
Malagueña Salerosa
I’m Alive
Sorrow

LINE-UP:
Gianluca Mastrangelo – voice
Gianluca Quinto – Guitars
Christian D’Alessandro – Guitars
Claudio Michelacci – Bass
Luca Ciccotti – Drums

SPECIAL GUEST:
Simon Ciccotti – Drums

WEB:
INSTAGRAM: http://instagram.com/delamuerte.banD
TWITTER: https://twitter.com/delamuerte_band
OFFICIAL SITE: http://www.delamuerte.net/

Commenti

Commenti

About Daniele Vasco

Daniele Vasco
È possibile contattarlo al seguente indirizzo email: daniele@we-rock.info