È dei Modà il peggior testo italiano dell’anno

Da quattro anni si tiene un contest al contrario, in cui chi vince è il peggiore. Nel dettaglio: l’autore del peggior testo italiano dell’anno. Stiamo parlando del Premio Salame dai Capelli Verderame, organizzato da Pop Topoi.

A vincere l’edizione 2012 è “Se si potesse non morire”, il brano sanremese dei Modà.

In lizza per il premio c’erano anche Fedez, Povia, Anna Tatangelo e Biagio Antonacci. La vittoria è stata commentata così da Pop Topoi:

«Il risultato arriva all’indomani della notizia che, secondo i dati di RadioMonitor, l’emittente più ascoltata d’Italia è RTL 102.5, ovvero la label dei Modà! Ma voi votanti siete stati controcorrente, siete l’Italia dell’internet-che-odia, che non ascolta RadioItalia e se ne infischia dei giudizi della giuria di qualità nel Sanremo della qualità. Mi auguro che possiate non morire e che altresì possiate nascere ogni mese».

Commenti

Commenti

About Redazione

Redazione
Classe 1980, da sempre amante della buona Musica, musicalmente è cresciuto ascoltando il Rock italiano prima (galeotti furono i Litfiba) e il Dark/Gothic Metal dopo, per finire all'Indie e al Rock classico. Animo ribelle e Rock, si “droga” di Musica e non rifiuta mai una birra. È possibile contattarlo a questo indirizzo email: nino@we-rock.info

Lascia un commento