Judas Priest: a maggio di nuovo in Italia

Avete letto bene, anche se la notizia non è fresca, è sempre meglio ricordare, soprattutto quando si parla di una delle band che più ha contribuito a far salire il livello dell’heavy/speed metal sul palcoscenico mondiale.
Dal ’69 a oggi sparano nelle nostre vene quantità da overdose di sano, puro rabbioso metal, tanto da essere gli idoli di uno dei più quotati chitarristi dell’odierna scena metal, Michael Amott degli Arch Enemy, il quale afferma:
Il metal per me sono i Judas Priest, perché non hanno nessun’altra qualità se non il metal. Sono puro metal al 100 %
Noi avremo l’onore (e il dovere) di ascoltarli dal vivo in quel di Mantova, al Palabam alle 21:00 dell’11 Maggio 2012. La band presenterà parecchi pezzi mai eseguiti live, giusto per deliziare, in questo loro tour d’addio, il palato dei fans.

Qualche numero della band britannica? Pronti: 20 raccolte, 6 album live, 16 album in studio e oltre 35 milioni di copie vendute in tutto il mondo, dato quest’ultimo che ha fatto meritare loro il “nomignolo” di “Metal Gods“.
Potremo così ristorarci dall’ignobile e asfissiante carrellata di finti fenomeni che ci propinano i nostri media ammirando estasiati Scott Travis che percuote selvaggiamente le povere pelli della batteria, Ian Hill, Glenn Tipton e Richie Faulkner che strapperanno rispettivamente le corde del basso e delle chitarre, ma soprattutto colui che è stato definito uno delle più belle voci del metal, Rob Halford, lontano dai Priest dal ’92 al 2003 e sempre richiesto al ritorno a gran voce dai fans.
Insomma, non si può mancare a questa scarica di adrenalina, farsi viziare dalle note della band che nel lontano 1990 venne accusata di trasmettere messaggi subliminali all’interno dei propri brani a causa del suicidio di due ragazzi… ma credo che il suicidio lo tenterò anch’io se non fanno smettere di cantare Emma!
Ok, voi NON suicidatevi… ma se vi accorgete che il biglietto il cui costo è di € 51,75  (ed è ancora acquistabile su ticketone ) è l’ultimo… sbarazzatevi di quello in fila davanti a voi!
…un’ultima cosa: prima ho accennato a tour di addio e in effetti sembra che sia così.
Dopo 40 anni di carriera, sembrerebbe che i Judas Priest chiudano alla grande, tour mondiale e album targato 2012… se davvero è così, credo che a molti devoti al metal piangerà il cuore… motivo in più per non perdere questo evento.
Ora, carissimi Bro & Sis, tirate a palla il volume dei vostri fuckin’ PC e non preoccupatevi di “infrangere la legge“!!!

Commenti

Commenti

About Redazione

Redazione
Classe 1980, da sempre amante della buona Musica, musicalmente è cresciuto ascoltando il Rock italiano prima (galeotti furono i Litfiba) e il Dark/Gothic Metal dopo, per finire all'Indie e al Rock classico. Animo ribelle e Rock, si “droga” di Musica e non rifiuta mai una birra. È possibile contattarlo a questo indirizzo email: nino@we-rock.info

Lascia un commento