Pearl Jam: a buon punto il nuovo album

Nello scorso settembre Jeff Ament, il bassista dei Pearl Jam, aveva fatto sapere che i lavori sul nuovo album della band capitanata da Eddie Vedder erano ormai «oltre la metà». «Siamo praticamente a metà strada», aveva detto il musicista, «La prima porzione di canzoni è davvero grande, è stato un inizio fantastico. Per noi, adesso, è importante affrontare una fase così delicata insieme». Cinque mesi e mezzo sono trascorsi.
Ora, sentito dal “Rolling Stone”, a fare il punto è il chitarrista Stone Gossard. Il musicista, 45 anni, nato e cresciuto a Seattle, ha riferito che il gruppo, sebbene non abbia fretta, potrebbe già essere «ad uno o due soli pezzi» prima del completamento di quello che sarà il decimo disco di studio dei PJ. «Abbiamo registrato delle canzoni, e ne vogliamo comporre e registrare ancora delle altre. Magari ci manca solamente un pezzo o due, magari ne registreremo altri sei o sette. La cosa principale è che non siamo di fretta e nessuno ci mette sotto pressione. La cosa più importante è fare uscire un qualcosa che possa continuare a far espandere i nostri limiti, non un qualcosa che cerchi di ricalcare ciò che abbiamo fatto in passato. Credo che sia un buon momento per, si spera, continuare a sperimentare e continuare a rimescolare. Vogliamo che la gente dica: “Wow, un po’ strana questa cosa per essere i Pearl Jam”. Poi magari tra dieci anni diranno: “Oh, quello è stato il mio periodo preferito”, cosa peraltro che un po’ succede sempre». Il chitarrista ha anche affermato che la band non vuole che il nuovo album abbia un sound troppo rifinito. Poi ha detto: «Siamo solo noi in studio che cazzeggiamo, che non prendiamo le cose in maniera troppo seria. Credo che uno dei maggiori problemi del rock sia che la gente ci pensa troppo sopra, mette troppa enfasi nel cercare di avere le cose perfette o completamente a posto. A volte non avere le cose completamente a posto è cool».
Il tour europeo dei Pearl Jam partirà il prossimo 20 giugno dalla MEN Arena di Manchester, Gran Bretagna. 

Commenti

Commenti

About Redazione

Redazione
Classe 1980, da sempre amante della buona Musica, musicalmente è cresciuto ascoltando il Rock italiano prima (galeotti furono i Litfiba) e il Dark/Gothic Metal dopo, per finire all'Indie e al Rock classico. Animo ribelle e Rock, si “droga” di Musica e non rifiuta mai una birra. È possibile contattarlo a questo indirizzo email: nino@we-rock.info

Lascia un commento