Zakk Wylde sulla reunion dei Pantera: «Nessuno può sostituire Dimebag»

Durante un’intervista rilasciata al “The Austin Chronicle”, Zakk Wylde ha parlato della possibilità di una reunion con i Pantera che comprenda lui alle sei corde, in sostituzione del leggendario – e tragicamente scomparso – ex chitarrista Dimebag Darell Abbott.

Phil Anselmo ed io abbiamo sempre parlato di Down e Black Label Society. Se vi piacciono i Black Sabbath, con ogni probabilità apprezzerete i Led Zeppelin. Se andate a vedere uno spettacolo dei Down, vedrete magliette dei Black Label ovunque, come di Dimebag, di Randy Rhoads, di Ozzy, dei Sabbath, t-shirt degli Zeppelin. Quando non indossano le nostre magliette, quelle che ho elencato sono quelle che vedo in giro. Quindi, dato che effettivamente esiste un legame particolare, Phil ed io abbiamo sempre detto “Prima o poi dovremo fare qualcosa insieme”. Quando abbiamo organizzato il tour insieme, Phil mi ha detto: “Beh Zack, probabilmente finiremo per suonare una canzone dei Pantera. Fammi sapere che brano ti piacerebbe proporre”. I’m Broken è una grande canzone ed è un tributo a Dime stesso.

Zakk Wylde entra infine nell’argomento principale: quello legato alla reunion dei Pantera:

Ogni volta che qualcuno mi domanda dei Pantera, è un po’ come Noel Redding e Mitch Mitchell che chiedono a Eric Clapton se abbia voglia di celebrare la grandezza di Jimi Hendrix: perché dovrebbe rifiutare? Lui era un amico di Jimi. Non c’è nessuno – continua Zakk – che possa sostituire Hendrix. Come non c’è un sostituto di Randy Rhoads, ma se lo si tributa è perché tutti lo amano. Stesso discorso per Dime: è impossibile sostituirlo. Per me, dunque, è solo una celebrazione dei Pantera e delle loro canzoni. Quando gli Zeppelin sono tornati insieme con Jason Bonham alla batteria, non era per sostituire il padre: lo stavano semplicemente celebrando! Questo è ciò che rende il tutto commovente. Non c’era un batterista qualunque, lì, dietro le pelli, c’era suo figlio.

Commenti

Commenti

About Redazione

Redazione
Classe 1980, da sempre amante della buona Musica, musicalmente è cresciuto ascoltando il Rock italiano prima (galeotti furono i Litfiba) e il Dark/Gothic Metal dopo, per finire all'Indie e al Rock classico. Animo ribelle e Rock, si “droga” di Musica e non rifiuta mai una birra. È possibile contattarlo a questo indirizzo email: nino@we-rock.info