Heavy Metal Eruption – La via italiana dell’Heavy Metal

Negli anni ’80, le compilation Heavy-Metal contenenti i brani delle nuove bands che lentamente iniziavano a popolare la scena, erano una sorta di rito di passaggio obbligatorio, una rampa di lancio che poteva decidere le sorti di un gruppo. Nomi blasonati come Metal Massacre (Metal Blade), Raging Death (Godly Records), Death Metal (Noise Records), fecero scoprire ai giovani metallari molti dei gruppi che, già a partire da quegli anni, avrebbero scalato la vetta, fino a raggiungere i piani più alti nel mainstream musicale. Anche il nostro paese, seppe creare una apposita compilation dove presentare le nuove realtà nella scena Metal tricolore. Quella compilation, venne intitolata, “Heavy Metal Eruption“.

Prodotta nel 1983 dalla Metal Eye di Claudio Sorge con la collaborazione di Rockerilla e Beppe Riva, “Heavy Metal Eruption” è la prima compilation dedicata alla allora nascente scena Hard&Heavy italiana, vantando le prime registrazioni di bands come Strana Officina, Death SS, Crying Steel.

Fu stampata in sole 1000 copie in vinile è ad oggi un oggetto ricercato dai collezionisti.

Esce per la prima volta in formato Cd, in digipack, limitato a soli 500 pezzi. Completamente rimasterizzato, su gentile licenza di Claudio Sorge, dalla nascente Jolly Rogers Records, etichetta indipendente che si sta facendo un nome nel campo discografico italiano, sia riaprendo gli archivi (quasi) dimenticati di vecchie label, rispolverando la discografia di bands cardine della scena, sia proponendo e pubblicando i lavori inediti di alcune di queste bands.

Quella che abbiamo tra le mani, è una compilation che raccoglie dieci significativi brani della allora ancora emergente scena Metal del nostro territorio. Brani apparsi solo all’interno di una Demo e mai ripubblicati, brani registrati appositamente per questa compilation, pezzi estratti a loro volta da altre compilation, appartenenti agli stessi gruppi. Un disco che raccoglie i primi vagiti di quella che, purtroppo solo in alcuni casi, dato che alcune delle bands presenti (ad esempio i Ransackers, la cui attività si è svolta dal ), si sarebbero rivelate solo una meteora di passaggio nell’Universo Metal, si sarebbe rivelata come una delle più importanti scene nell’ambito del Rock duro e del Metallo europeo. Una raccolta che permette, a coloro che non hanno vissuto quegli anni, di respirare la stessa aria che respiravano gli amanti del Metal di quella dorata decade.

Dieci brani dove l’impronta Hard&Heavy di quegli anni domina prepotentemente la scena, tra riffs perforanti (“Vikings“), assoli incisivi, ritmiche martellanti e dirette (“Non Sei Normale“) e tastiere che colorano con diverse sfumature melodiche (“Lord Of The Rings“) o atmosferiche (“Black & Violet“) i brani. Il tutto alternato con un brano più melodico ed intimista, che non tralascia però la giusta dose di energia, così da non risultare melenso e fuori luogo (“Freakish Footsteps“).

Si percepisce qualche errore in termini di registrazione, facilmente riconducibile al brano scelto e all’album originale di appartenza, ma resta il fatto che ci troviamo dinnanzi ad un album decisamente ricco di spunti per chi si avvicina per la prima volta a questo mondo e un album di ricordi per coloro che hanno vissuto “in diretta” quell’epoca.

 

TRACKLIST:

  1. Vikings (Halloween – Demo, 1984)
  2. Thunderdogs (Crying Steel – “On The Prowl“, 1987)
  3. Black & Violet (Death SS – “The Story Of Death SS vol. 2“, 1987)
  4. Non Sei Normale (Strana Officina – Demo, 1986)
  5. Wild Town (Rollerball – Demo, 1983)
  6. Prisoners In The Box (Steel Crown – “Live In Te Phantom City“, Compilation, 1984)
  7. Lord Of The Rings (Elektradrive – “… Over The Space“, 1986 )
  8. Angels In Leather (Revenge – “Heavy Metal Eruption“, 1983 )
  9. Freakish Footsteps (Shining Blade – “Touch the Night“, 1986)
  10. Death Line (Ransackers – “Heavy Metal Eruption“, 1983)

LINE-UP:

halloweenHalloween:

Al Trust – Drums

Chris Morbillo – Guitars

Ronnie “Evil Angel” – Vocals / Bass

crying-steelCrying Steel:

Luca Bonzagni – Vocals

Franco Nipoti – Guitars

Alberto Simonini – Guitars

Angelo Franchini – Bass

Luca Ferri – Drums

death-ssDeath SS:

Steve Sylvester – Vocals

Paul Chain – Guitars

Thomas Hand Chaste – Drums

Claud Galley – Guitars / Bass

Danny Hughes – Bass

strana-officinaStrana Officina:

Enzo Mascolo – Bass

Daniele “Bud” Ancillotti – Vocals

Roberto Cappanera (R.I.P. 1993) – Drums

Fabio Cappanera (R.I.P. 1993) – Guitars

Marcello Masi (R.I.P. 2002) – Guitars

rollerballRollerball: 

Jacopo “Jey Key” Braccesi – Bass

Pietro “Peter” Pierri – Drums

Fabrizio Ricciardelli – Guitars

Massimo “Maxx Bells” Campana – Vocals / Shout / Keyboards

steel-crownSteel Crown:

Yako de Bonis (R.I.P. 1988) – Vocals

Frank Lewis – Guitars

Silver Kid – Drums

Pino McKenna – Bass

elektradriveElektradrive:

Steve Houck – Bass

Eugenio Manassero – Keyboards

Alex Jorio – Drums

Simone Falovo – Guitars

Elio Maugeri – Vocals

revengeRevenge:

Lamberto “Luke Nykon” Giuliani – Bass

Enrico “Eric Lumen” Giampaol – Drums

Paolo “Red Crotalo” Perdetti – Guitars

Fabrizio “Hell Throat” Ugolini – Vocals

shining-bladeShining Blade:

Francesco Collela –  Bass

Michele Ranieri – Drums

Fabio Pignataro – Guitars

Gianfranco Sannicandro – Keyboards

Jimmi Troccoli – Guitars

Francesco D’Elia – Vocals

ransackersRansackers:

Lorenzo Leone – Bass

Paolo Perna – Guitars

Armando Serafini – Guitars (1980 – ’85) / Vocals (1984-’85)

Maurizio Lanigra – Guitars

Commenti

Commenti

About Daniele Vasco

Daniele Vasco
È possibile contattarlo al seguente indirizzo email: daniele@we-rock.info