Home / Recensioni / Concerti / ANATHEMA: magico live a Salerno

ANATHEMA: magico live a Salerno

Domenica 27 ottobre, segna la prima delle tre date del tour degli Anathema in Italia.
Con immenso piacere, il Centro Sociale di Salerno accoglie la magia di questa eccellente band inglese che si esibisce in un live acustico, regalando ai fans ben 2 ore di pura poesia in musica.
Dopo innumerevoli problemi tecnici riscontrati e un soundcheck durato più del previsto, aprono la scena i “Nude” mentre i fans – ancora fuori in fila – si affrettano ad occupare i posti che gli erano stati assegnati.
La band salernitana, dà quindi inizio ad una magica serata con l’esecuzione di brani da un sound Indie/Electro- Rock, riproposti per l’occasione in chiave acustica.
P1040274Il clima intimo e rilassante che si è creato con i loro brani- “My World Today”, “Neon smile”, “Plastic Planet” e “Modern World”, per citarne solo alcuni – ha preso potere, e la serata promette intense emozioni.
Seguono i torinesi “L’Alba Di Morrigan” (che accompagneranno poi gli Anathema anche nelle date di Bologna e Torino), regalando per tutta la durata della loro performance acustica, un’atmosfera intensa che avvolge il pubblico fin dal primo pezzo “The Crown And The Ring” (cover Manowar). Segue l’esecuzione di “Holy Mountain pt.2” e “Holy Mountain pt.1” e la bellezza dei brani e dei testi sembra amplificarsi attraverso una rivisitazione più intima che solo una versione acustica sa regalare.
Il pubblico sembra davvero rapito dalla voce di Hugo Ballisai ed è catapultato in una dimensione in cui ogni sorta di pensiero, che offusca la mente, ne è completamente al di fuori.
Si continua poi con “Megaton 24”  e, la splendida “The Fairies Circle”, chiude la loro performance tra gli applausi degli spettatori.
E’ giunto quindi il momento tanto atteso.
Dopo una breve pausa, finalmente le tende si riaprono e gli Anathema (Daniel e Vincent Cavanagh e Lee Douglas), fanno ingresso sul palco, accolti da un calorosissimo applauso.
L’atmosfera eterea già predominante in sala, si amplifica ai massimi livelli già coi primi brani in scaletta “Untouchable I” e “Untouchable II” e l’incantevole connubuio di voci regala un concentrato di brividi ai fans – per tutta la durata del concerto – trasformando la sala in un paradiso meraviglioso in cui ogni singola cosa sembrava tinta di perfezione.
Una setlist che ingloba le canzoni più belle e suggestive della band inglese che suscitano brividi continui ed inarrestabili emozioni che pervadono corpo ed anima di chi li ascolta.
L’infinita dolcezza di canzoni del calibro di “Deep”, “Dreaming Light”, “Inner Silence”, “One Last Goodbye”, “Fragile Dreams”,e tanti altri splendidi brani, disarmano una platea completamente assorbita nella loro poesia.

Gli Anathema mostrano di essere dei grandi professionisti e continuano il loro live nonostante qualche problemino tecnico che distrae Daniel ogni tanto! Ma si sa, si cerca di dare sempre il massimo quando si è sul palco… e ci sono riusciti perfettamente, donando due ore di forti emozioni.
Non sono mancate splendide cover. Per la data a Salerno – gli Anathema – hanno optato per “Oh! Darling” (Beatles) interpretata dalla favolosa Lee Douglas.
In chiusura “Another Brick In The Wall” (Pink Floyd), fa immediatamente abbandonare ai fans la loro poltroncina per stringersi tutti attorno al palco. Favoloso Vincent mentre cercava complicità (rivolgendo il microfono verso i fans) in un pubblico che sembrava non aspettare altro che unire le proprie voci emozionate a quelle dei loro idoli tanto attesi… un bellissimo momento che chiude una serata a dir poco magica.
Godetevi il finale!

Deborah Daniele

Commenti

Commenti

About Deborah Daniele

Deborah Daniele