Jethro Tull: Anderson, «Perché stiamo facendo Thick as a Brick 2»

In una recente intervista a Classic Rock Revisited, il frontman dei JETHRO TULL, Ian Anderson, ha dichiarato: «Se mi avessero obbligato a scrivere un seguito per Thick As A Brick, avrei rifiutato. Se me lo avessero chiesto due anni fa avrei detto, ‘impossibile, assolutamente no’. Odio rivangare il passato, non voglio farlo. Quello che mi ha spinto a cambiare idea è stato pensare che non era rivangare il passato. Era andare quarant’anni avanti e vedere cosa fa Gerald Bostock oggi. Come sarebbe il St. Cleve Chronicle? All’improvviso, mi sono trovato in un territorio dove ero molto più a mio agio. Mi sono trovato a disporre i personaggi e  adattarli alla cultura e alla tecnologia di oggi. È un concept interessante per il 2012».

Commenti

Commenti

About Redazione

Redazione
Classe 1980, da sempre amante della buona Musica, musicalmente è cresciuto ascoltando il Rock italiano prima (galeotti furono i Litfiba) e il Dark/Gothic Metal dopo, per finire all'Indie e al Rock classico. Animo ribelle e Rock, si “droga” di Musica e non rifiuta mai una birra. È possibile contattarlo a questo indirizzo email: nino@we-rock.info

Lascia un commento